Come si diventa una lobbista. La testimonianza di Beatrice Elia

Quando Stefano mi ha chiesto di scrivere una testimonianza relativa alla mia partecipazione alla XXVII edizione del corso “Comunicazione, lobby e politica” organizzato dalla Running Academy, ho pensato come fosse difficile far emergere ciò che realmente il corso ha rappresentato, per me, ma anche per il gruppo e gli amici con i quali ho avuto il piacere di condividere questa esperienza. Personalmente, dopo aver conseguito una laurea in economia per la pubblica amministrazione e un master in studi parlamentari, sono approdata a Running, dopo una casualità di eventi relazionali, che devo ammettere, mi hanno condotta “al posto giusto nel momento giusto”. Sì perché se volete sapere come si diventa una lobbista Running rappresenta il posto giusto: è un ambiente stimolante e “fuori dagli schemi”. Il corso mi ha permesso di accrescere il mio percorso formativo e professionale su tematiche giuridico-istituzionali, di comunicazione e di public affairs, ma, soprattutto, mi ha arricchito a livello personale, tanto da mutare le mie aspettative e le mie prospettive. Il primo giorno è stato solo il preludio di molti altri incontri sempre più interessanti. Ricordo ancora la prima lezione di Claudio Velardi, che con fare potremmo definire “pirotecnico”, ci fece capire che il corso non era destinato ad essere ciò che i più si aspettavano, né, tantomeno, l’impostazione sarebbe stata accademica e statica. Persino le tematiche erano inconsuete, sfatando alcuni miti comuni, primo fra tutti quello per cui non esisterebbe una comunicazione politica, bensì una politica comunicativa e che non può esistere l’accezione negativa del termine lobbista e della sua attività di lobbying. Direte… beh ovvio cosa mai ti deve dire Velardi….

E invece no, perché entrando in contatto con la Running Academy, attraverso le lezioni e le testimonianze di Massimo, Antonio, Caterina e Stefano e di tutti coloro che ne fanno parte, si capisce che non si tratta di mera comunicazione, che molti definirebbero ignorantemente “fuffosa”, e che, peraltro essere un “manutentore equilibrista” del rapporto tra impresa e politica non è un mestiere per tutti. Implica etica, dedizione e motivazione, nonché la capacità di condurre una “battaglia di posizionamento” per e con qualcuno, che, inevitabilmente, finisce per essere una “battaglia” per sé stessi, e un’avventura per trasformare idee e principi in realtà concrete. Durante il corso, si è appreso come la comunicazione e la lobby, o meglio, la rappresentanza e la tutela degli interessi, siano due facce della stessa medaglia, due attività complementari, fondate su quattro elementi cardine: curiosità, impegno, passione e una certa tendenza alla “tuttologia”. Con ciò non manca la necessità di reinventarsi continuamente, divenendo anche un po’ psicologi e, talvolta, fantasiosi, perché non bisogna dimenticare, che le relazioni istituzionali sono prima di tutto relazioni tra persone. Posso quindi confermare, come il corso sia stato di grande utilità, sia per chi, come la sottoscritta, non aveva molta dimestichezza dell’ambito in questione, sia per coloro che già vi lavorano o, comunque, pensano che un domani sia questa la loro strada. La validità di tale esperienza si fonda, anzitutto, sull’alta competenza del corpo docente, nonché sulla capacità di equilibrare efficacemente didattica, testimonianze, lezioni teoriche e pratiche, case study, laboratori ecc. In un ambiente Running, stimolante, professionale ma anche informale, che ha indubbiamente contribuito a farci sentire tutti parte della “galassia Running mood”, di un modo di operare e, oserei dire, di pensare alquanto singolare. Provare per credere. Come se non bastasse, questo percorso permette di entrare in contatto con realtà e professionalità più disparate, anche grazie alla condivisione del network Reti, un vero patrimonio relazionale, con l’opportunità di creare contatti di collaborazione e di placement afferenti sia al settore pubblico che a quello privato. In sostanza, se è vero che “non conosce chi cerca bensì colui che sa cercare”, vi auguro che questa esperienza possa far parte del vostro percorso di ricerca, riflettendo che, in fondo, siamo un po’ tutti comunicatori e lobbisti di noi stessi.

Beatrice Elia – partecipante XXVII edizione corso “Comunicazione, lobby e politica”

 

 

 

 

 

 

 

Beatrice Elia – corsista XXVII edizione corso Comunicazione, lobby e politica

 

 

 

 

Condividi:

Dal 2001 Running elabora progetti di formazione rivolti al mondo della politica, delle Istituzioni nazionali e locali, delle associazioni di categoria e delle aziende.

scopri l'academy